Secondo la stadiazione fisiopatologica e clinica proposta dal Prof. Foldi nella Sindrome Post-trombotica si possono individuare 4 stadi:

stadio 0: è presente l’ipertensione venosa con riduzione del riassorbimento venoso dell’ultrafiltrato capillare compensata però dal sistema linfatico per cui non è presente edema (o stasi) e non vi sono segni e sintomi.

stadio 1: riducendosi ulteriormente il riassorbimento dell’ultrafiltrato da parte del sistema venoso, il carico linfatico supera la capacità di trasporto massimale del sistema linfatico, determinando una insufficienza linfatica cosiddetta dinamica; si manifesta un’edema, inizialmente ipoproteico, solitamente all’esordio perimalleolare che si riassorbe con il riposo notturno.

stadio 2: il sistema linfatico cronicamente sovraccaricato comincia a ridurre le sue capacità funzionali, si determina una insufficienza linfatica mista, dinamica e meccanica, l’edema diventa sempre più iperproteico e persistente, compaiono alterazioni tessutali quali iperpigmentazione, ipodermite, lipodermatosclerosi.

stadio 3: si aggravano i sintomi e i segni dello stadio precedente fino alla comparsa di lesioni cutanee (ulcere).

Continua a leggere l’articolo “SINDROME POST-TROMBOTICA